• Emanuela Bertozzini

Introduzione al sistema energetico


La parola CHAKRA significa in Sanscrito “ruota”

I Chakra sono nel nostro sistema energetico dei piccoli vortici che immettono energia,la metabolizzano e re-distribuiscono nel campo aurico individuale.

Il campo aurico, noto fin da tempi antichissimi, è ora riconosciuto anche dalla scienza come campo elettromagnetico o campo energetico.

Per descriverlo è quell’area che ci avvolge e con la quale interagiamo dal punto di vista energetico. L’ampiezza di questa area varia a seconda dei luoghi e dei momenti.

Mi propongo di analizzare il funzionamento del “meccanismo” Chakra-campo energetico(aurico) e illustrare,sperimentandole le tecniche che ci permettono di equilibrarlo.

Le tecniche che useremo,sono un rimedio temporaneo,solo se ripetute e sostenute da altri fattori si potrà raggiungere un miglioramento permanente e stabile del sistema psico fisico.

L’uomo ha bisogno di immettere cibo e acqua nel sistema fisico,come pure ha bisogno di aria/energia.

L’uno senza l’altro non è sufficiente alla vita.L’aria che ci circonda,l’atmosfera inesauribile e onnipresente sul pianeta,e’ l’elemento al quale si attinge senza quasi accorgersi.L’aria che respiriamo diventa il soffio di vita,il Prana,il Chi,il Ki,il Ka delle antiche tradizioni,l’energia vitale senza la quale nulla puo’ vivere.

Questa energia e’ fornita dall’Universo abbondantemente ed e’ ll’energia di cui parleremo nel corso.Tutto e’ compenetrato dall’aria e dall’energia.Si puo’ osservare l’esistenza di un campo energetico Universale osservando su un foglio di carta bianco al sole, miriadi di puntini che si muovono incessantemente e ritmicamente.Durante una giornata senza sole il movimento sara’ rallentato pur esistendo.

Con qualche accorgimento si puo’ osservare intorno ad animali,piante e cose un alone di luce od anche percepirlo in altra maniera.

Intorno alla cose animate e’ piu’ facile percepire questo alone di luce/energia.

Vi invito a ripetere gli esperimenti fatti in classe per prendere maggiore consapevolezza di quello che ci circonda.

La manifestazione del campo energetico Universale che e’ piu’ strettamente connesso alla vita umana viene chiamato campo energetico umano (UEF).Puo’ essere descritto come un campo luminoso che circonda e compenetra il corpo fisico,questo campo energetico/elettromagnetico e’ chiamato anche aura e mostra livelli e colori differenti:quelli piu’ comunemente osservati sono sette e sono connessi ai sette Chakra maggiori.

Il campo aurico è composto da sette livelli di cui alcuni più connessi al nostro fisico sono strutturati,gli altri sono non strutturati

Il 1,3,5,7 livello sono strutturati questo significa che seguno la forma del nostro fisico,gli altri,2,4,6 non sono strutturati ma “riempiono lo spazio fra un livello strutturato e l’altro.

Attenzione, i livelli si compenetrano da primo fino al settimo.Siamo in una dimensione differente dalla fisica scolastica in cui si asserisce che uno spazio può essere occupato solo da un corpo.

Il primo livello che si collega al primo Chakra, è un livello strutturato che segue la forma del nostro corpo,ha un colore blu/grigio con luminosità intermittente ed ha delle linee verticali che attraversano il corpo come le linee dell’agopuntura,

i meridiani utilizzati anche dalla medicina orientale e da altre discipline.

Il terzo livello, strutturato anche questo,è formato da piccoli segmenti luminosi di colore giallo limone.L’intensità del colore e la vitalità delle linee determinano la condizione del livello,come pure la resistenza o fragilità delle linee.

Il quinto livello è come il negativo di una foto di colore blu è il calco nel quale ci siamo formati.questo è un livello molto spirituale.E’ il livello della crazione e della creatività,è il livello che si forma prima ancora che noi ci incarniamo.

Il settimo livello è di colore giallo oro luminoso,è come un involucro di forma ovale che contiene tutto il campo aurico.

Fra il primo ed il terzo livello c’è il secondo livello che non è strutturato e si presenta come un insieme di nuvole di vario colore. Questi colori sono quelli comunemente descritti come i colori dell’aura.

Fra il terzo ed il quinto livello c’è il quarto che si può paragonare ad un fluido della consistenza del miele,ha colori diversi dal secondo livello, sono più belli e più “sottili” come vibrazioni.

Il sesto livello è un fascio luminescente di colori sublimati nel madreperla anche questo livello che si connette alla volontà divina è un livello non strutturato.

Ogni deformazione o carenza in un livello si riflette sugli altri livelli.

IL campo aurico(elettromagnetico)è generato dal movimento dei piccoli vortici che formano i Chakra;ogni Chakra produce un proprio campo che poi si combina con quello degli altri Chakra per generare e rigenerare il campo aurico.

Il movimento rotatorio di ogni Chakra crea energia in forma di vibrazione che corrisponde ad un colore e ad un suono caratteristico di ciascun Chakra.

La somma dell’energia prodotta, o meglio, l’intensità di vibrazioni prodotte da ogni Chakra determina un colore dominante nel campo aurico.

VIBRAZIONE,COLORE E SUONO sono tre mezzi per determinare la “frequenza”del campo energetico le frequenze sono misurabili ed il fenomeno ripetibile

Nella pratica alcuni possono sentire suoni,vedere colori o sentire vibrazioni,più alte sono le vibrazioni,piùfine la frequenza, più alto il livello del campo aurico e del Chakra.

Un elemento importante e’ che l’aura non ha un colore fisso per una persona,ma varia a seconda delle circostanze durante l’arco della

Però, alcune macchie o blocchi caratteristici di malattie permangono;inoltre e’ bene ricordare che una malattia si manifesta prima nel campo aurico e poi al livello fisico.

#reincarnazione #BrianWeiss

52 visualizzazioni

© 2016 by Centro Olistico Scelte.

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now